Come pulire il pesce azzurro

pesce azzurro
Il pesce azzurro è sicuramente il più comune nei mari italiani; il nome non si riferisce ad una famiglia ittica, ma riguarda una classificazione convenzionale che comprende dei pesci di piccola taglia, dotati di dorso blu scuro. A prescindere dalla specie, se si vogliono conservare in frigorifero, sia pur per breve tempo, questi pesci vanno prima sviscerati e puliti. Ma come? Vediamolo insieme.

Per sviscerare il pesce usate la forbice, infilando la lama più appuntita nell'apertura anale del pesce e tagliando l'addome sino alla testa; aprite la cavità addominale ed estraete le viscere, quindi lavate internamente il pesce. Per sfilettarlo usate un coltello con lama molto affilata e flessibile. Incidete il pesce fino alla testa sino ad arrivare alla lisca.

Staccate il filetto, facendo scorrere il coltello tra la lisca ed il filetto stesso. Servendovi di una pinzetta, eliminate eventuali lische rimaste nella polpa. Alla fine asciugateli con cura e riponeteli in un contenitore a chiusura ermetica.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail