Cucina russa: i s’an’ghi

Ormai ve ne sarete fatti un’idea anche voi e sarei proprio curiosa di sapere se siete d’accordo con me: le focacce sono tra le ricette russe più interessanti, vista anche la loro versatilità. In Russia, infatti, anche il salato si usa accompagnare al tè caldo, servito nella caratteristica ‘samovar’ riscaldata sulle braci, la quale, secondo le nonne, “ha una sua voce particolare con la quale vi invita a gustare il tè”.

Cosa vi occorre: 6-700 g di pasta lievitata, 7-8 patate, 1 uovo, 1 albume e 1 tuorlo separati, 2 cucchiai di panna acida, 2 cucchiai di burro, sale e pepe q.b.

Come si preparano: spianate cin cura la pasta, quindi tagliatela in pezzi dal peso di 50 g l’uno, formate dei pallini e fateli riposare per 15-20 minuti. Su ognuna praticate un incavo, che riempirete aiutandovi con la siringa da cucina, di purè preparato in precedenza che avrete frullato con tuorlo d’uovo crudo. Infornatele a 200° e servitele calde con le minestre oppure, al pomeriggio, con il tè.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail