Vendemmia 2005 da record

Mio nonno era viticoltore. Non ricordo un solo anno che non si sia lamentato per qualcosa. Insomma, la vendemmia non era mai perfetta.

Dev'essere un po' uno sport "di settore". Anche perché, se la vendemmia non è perfetta (o così si pensa), arriva magari qualche incentivo economico, o si riesce a far aumentare i costi dei vini "usciti bene".

Quest'anno invece, eccezionale, pare che la vendemmia sia la migliore dell'ultimo decennio.

Si prevedono 50 milioni di ettolitri prodotti, con un incremento dei vini a denominazione.

Ci si affretta comunque a rincuorare il lettore che si fosse già spaventato per il troppo ottimismo:

Alle previsioni positive sulla prossima vendemmia, si contrappone però "una situazione di mercato difficile per le aziende agricole e per le quantità di prodotto degli anni scorsi ancora presenti nelle cantine". Per questo la Cia ha da tempo chiesto di realizzare a livello comunitario misure finalizzate a togliere dal mercato una parte della produzione, avviandola alla distillazione.

Ah, ecco, ora va meglio... Mi sembrava già troppo strano...

  • shares
  • Mail