Il vino nel piatto. Il segreto delle ricette migliori

Il vino nel piatto. Il segreto delle ricette miglioriMassimo Argentieri, cuoco ed esperto di vini, ci presenta cinquantotto ricette in cui l'ingrediente che la fa da padrone è il vino, bianco o rosso. Non un vino qualsiasi, come a volte si è portati a fare quando si cucina, ma dei vini importanti, perché il piatto varia sensibilmente a seconda del vino usato. Tutte queste ricette, con anche la descrizione dei vini, la troviamo nel libro Il vino nel piatto. Il segreto delle ricette migliori, da poco pubblicato per i tipi della Aliberti.

La scelta dei vini con cui cucinare è, dunque, molto importante e va saputa fare con oculatezza, come spiega Argentieri:

Uno degli errori in cui si incorre più facilmente, cucinando con il vino, è quello di “risparmiare” utilizzando bottiglie di scarsa qualità; oppure di non soffermarsi sul tipo di vino utilizzato: “un” rosso o “un” bianco insomma, qualunque esso sia, a prescindere dal gusto, dai profumi e dagli altri ingredienti utilizzati. L'utilizzo di grandi vini in cucina, invece, non deve essere un privilegio riservato ai professionisti del mestiere o ai ristoranti di livello. Deve essere il marchio di piatti ben precisi, realizzabili anche nella cucina di tutti i giorni.

E continua:

Se la cultura del “bere bene” è ormai parte del nostro patrimonio, dovrebbe essere altrettanto diffuso il principio di cucinare con ingredienti di qualità: ivi compreso il vino.

Ecco spiegato, quindi, l'intento di questo libro: proporre delle ricette in cui il vino si trovi nel piatto e non solo come accompagnamento al piatto stesso. Tra tutte le ricette proposte da Massimo Argentieri ne scelgo una: le penne alla salsiccia ubriaca.

Gli ingredienti che ci occorrono, per quattro persone, sono: 360 g di penne di grano duro, 2 salsicce, 2 bicchieri di Chianti, 1 bicchiere di panna da cucina, mezza cipolla, olio extravergine di oliva, formaggio grande, sale, pepe.

Rosolate la cipolla nell'olio, aggiungere le salsicce pelate e schiacciate con una forchetta, rosolatele per 5 minuti, salate, pepate e irrorate con il vino. Alzate la fiamma fino a quando il vino non si sarà ridotto della metà. Spegnete e aggiungete la panna. Nel frattempo fate cuocere le penne molto al dente, scolatele e gettate nel sugo; alzate la fiamma per qualche decina di secondi, continuando a mescolare le penne. Completate con una manciata di grana.

In fin dei conti, come scriveva Carl Gustav Jung, “dove ci sono pane e vino, c'è civiltà”.

Massimo Argentieri
Il vino nel piatto. Il segreto delle ricette migliori
Aliberti, 2011
pp. 133, euro 14

  • shares
  • Mail