Conoscere le erbe: la citronella


Il suo inconfondibile profumo di limone non rende la citronella solo un ottimo strumento con il quale tenere lontane indesiderate presenze come le zanzare, ma anche un utile aroma naturale con il quale insaporire praticamente ogni cibo o bevanda.

Essendo una pianta di origine tropicale, non stupisce che i primi a farne gran uso nelle proprie tradizioni culinarie siano stati i popoli dell’estremo Oriente che ne conoscono diverse varietà: attenzione, però, a non confondere le specie più comuni con la ‘citronella di Java’ che, sebbene ricca di oli essenziali, ha un sapore piuttosto sgradevole che la rende inadatta ai fornelli.

Tra Vietnam, Indonesia e Laos, quindi, non sarà raro assaggiare zuppe di crostacei e citronella, pollo aromatizzato con citronella e altre spezie, purea di litchi e citronella, pesce ai profumi di citronella e peperoncino verde…

Nella nostra umile cucina abbiamo provato ad addizionare con qualche fogliolina di questa pianta cocktail analcolici a base di succo di frutta e abbiamo preparato un fresco sorbetto, oltre a tisane, infusi e un liquore dall’elevato potere digestivo.

Ma potremmo continuare con salmone marinato alla citronella e mirtilli rossi, altri pesci gratinati con salsa allo yogurt arricchito di citronella, spremute di agrumi, riso al curry e tanti, tanti dolci al cucchiaio o tartine alla frutta aromatiche.

La citronella, infatti, che tra le essenze estratte è la più costosa in commercio, ha forti proprietà digestive, ma è anche un valido aiuto contro l’aerofagia, i gonfiori di stomaco di origine nervosa, e l’irregolarità del ciclo mestruale. Inoltre dà sollievo a chi ha problemi di irritazioni dell’apparato urinario.

Ai bambini troppo nervosi fa l’effetto di un calmante, qualità ben sfruttata anche in dermatologia contro le punture degli insetti che nonostante il suo profumo deciso sono riusciti ad avvicinarsi, contro l’herpes e, in miscela con il germe di grano, fa scomparire anche le antiestetiche macchie delle pelle che talvolta ci affliggono.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail