La cucina dei 7 peccati. Ricette per tutti i vizi

La cucina dei 7 peccatiÈ usanza comune collegare il peccato capitale della gola con ogni tipo di leccornia: del resto il cibo, soprattutto quello più raffinato, ben si collega all'idea della gola e del relativo peccato. Ma, secondo la tradizione, i vizi capitali sono sette: oltre alla gola abbiamo superbia, avarizia, lussuria, invidia, ira e accidia. E, a ben pensarci, ognuno di questi peccati può essere ben rappresentato a tavola. È qui che si innesta la geniale idea di Gremese editore che ha pubblicato un elegantissimo cofanetto contenente sette libricini, scritti da cuochi francesi, con ricette adatte a ogni peccato capitale. La raccolta – La cucina dei 7 peccati, appunto – è una vera scoperta che, attraverso centosessantotto ricette, ci fa percorrere in lungo e in largo il mare della perdizione dei peccati.

Un libro per ogni peccato, dunque: per la superbia abbiamo ricette che fanno colpo, per l'accidia le ricette diventano facili, la gola vuole ricette appetitose che diventano arrabbiate per l'ira. Proseguendo abbiamo ricette a buon mercato per l'avarizia, l'invidia ci propone ricette per sbalordire e la lussuria delle splendide ricette afrodisiache.

Non volendo confessare pubblicamente qui il mio peccato capitale preferito, ho disposto i sette volumetti sul tavolo e, a caso, ne ho preso uno: ho pescato l'ira, un bel volume arancione tutto arabescato con ricette di Marie-Claire Frédéric. Da questo libro vi propongo la ricetta della ferocia di avocado, un antipasto.

Per quattro persone ci occorrono: 200 g di baccalà salato ed essiccato, 100 g di farina di manioca, 2 avocado, 2 cipollotti e 1 cipolla, 2 spicchi d'aglio, gallette di mais, aceto di vino rosso, pepe di Cayenna.

Lavate bene il baccalà e mettetelo in un grande recipiente pieno di acqua, con la pelle rivolta verso l'alto. Deve dissalare per 24 ore. Durante questo tempo, cambiate più volte l'acqua. L'indomani, asciugate il baccalà sulla carta assorbente e cuocetelo in forno sotto il grill. Sminuzzate finemente la carne ed eliminate la pelle e le spine. Mondate e tritate finemente la cipolla, affettate i cipollotti e tritate l'aglio. Aprite in due gli avocado, togliete il nocciolo ed estraete la polpa con un cucchiaio. Schiacciatela con una forchetta. Mescolatela con la farina di manioca. Aggiungete il baccalà e gli aromi, senza dimenticare il peperoncino. Assaggiate e aggiustate le dosi secondo le vostre preferenze. Rimettete il composto dentro le bucce degli avocado. Servite accompagnando con gallette di mais.

Da notare, infine, la forchetta argentata in rilievo stampata sulla chiusura del cofanetto: riproduce una forchetta di lusso con l'aggiunta di una codina diabolica che fuoriesce dal manico...

La cucina dei 7 peccati è senza dubbio una splendida pubblicazione che potete regalarvi o regalare, anche in vista del Natale che si avvicina sempre più.

La cucina dei 7 peccati
cofanetto contenente 7 volumi rilegati di pagine 64 cadauno
Gremese, 2011
euro 35,00

  • shares
  • Mail