Birre da meditazione per tutti i gusti

birra baladin da meditazione

Qualche anno fa assaggiai la prima birra da meditazione prodotta dalla Baladin, la famosa Xyauyù, 13,5% note di birra ossidata supportata da sensazioni dolci prevalentemente fichi, datteri secchi e zucchero cotto. La trovai interessante, curiosa, comunque buona un esperimento ben riuscito, poi guardai il prezzo, certo il tempo è danaro e l'invecchiamento ha dei costi ben precisi. Poi assaggia la 16 gradi del birrificio Birra del Borgo, restai piacevolmente sorpresa anche in quel caso, 16 mesi di barrique ed un gusto tutto particolare.

Quest'anno non mi sono fatta sfuggire l'occasione di assaggiare le altre due birre della Baladin, che credo producano già da qualche tempo, visto che difficilmente deciderei di spendere oltre € 30, 00 per un mezzo litro di questa preziosissima birra. Sto parlando della Xyauyù con l'etichetta d'oro, quindi una riserva più lunga e la Xfumè birra invecchiata ed affumicata. Su quest'ultima mi sarei aspettata qualcosa in più, dico la verità. Sarà che di birre affumicate e torbate ce ne sono molte in giro e di qualità, ma nessuna che ho assaggiato era anche invecchiata. Il gusto in genereale non mi è sembrato convincente.

Altre birre estrose sempre dello stesso birrificio sono la Lune, prodotta con farro ed orzo, affinata nelle botti che hanno ospitato alcuni dei vini bianchi dell'eccellenza italiana e l'altra è la birra Terre, prodotta con riso Nerone ed orzo, affinata nelle botti che hanno ospitato vini rossi. I mastri birrai nostrani si sono dedicati con particolare perizia alle birre da meditazione, e credo valga la pena di assaggiarle e farsi la propria idea a riguardo. Da sole o con un sigaro sono adatte a questo periodo freddo.

  • shares
  • Mail