Letture: nuove forme della pasta.

nuovi formati di pasta
Noi italiani conosciamo bene i nostri formati e sappiamo utilizzare le forme della pasta in base agli intingoli con i quali la condiremo. La scelta dei formati è anche regionale, come ad esempio i paccheri pomodorini basilico e mozzarella, o i bucatini all'amatriciana. Siamo soliti usare forme accoglienti, come le conchiglie o i rigatoni con piselli o verdure in generale.

Lo spessore della pasta cambia a seconda della succulenza, più questa è copiosa, più si ispessisce per farsi carico del sugo. L'abbinamento tra pasta, e condimento è molto importante, gustativamente cambia l'armonia del piatto, sembra strano, ma noi ne applicchiamo le regole anche senza conoscerle. In altri paesi questo non accade. Una nota casa di pasta ha creato dei nuovi formati partendo dalle classiche forme. Nella foto non si vede ma gli spaghetti sono rigati, e le penne sono diventate quadrate. Un'altra ha fatto forme più piccole per invitare i bambini a mangiarle.

Insomma la nostra tradizione rimane tale, ma strizza l'occhio alla modernità e diventa anche più accattivante all'occorrenza.

  • shares
  • Mail