Ricette Natale: i bastoncini di zucchero

Credevo che questi dolcetti da appendere all’albero di Natale fossero una tradizione estera, invece ho scoperto che ad esempio in Toscana si chiamano ‘i duri di menta’. Comunque sia, le sembianze dei bastoncini di zucchero sono tutto un simbolismo: la forma ricurva ricorda una J, iniziale del nome Jesus, ma anche il bastone di un pastore e infatti Gesù è il pastore di tutte le anime, il bianco significa l’assenza del peccato e il rosso il sangue delle ferite che Egli ha dovuto subire morendo per noi. Il sapore di menta, infine, ricorda l’issopo, una pianta citata nella Bibbia per la sua forte azione purificatrice, ma la consistenza è di duro caramello, che simboleggia la forza e il sostegno che il Signore dona. Si dice che a inventare questa ricetta sia stato un mastro dolciaio per ricordare a tutti il vero significato del Natale… noi impariamo a farli, ma secondo una ricetta un po’ rivisitata.

Cosa vi occorre: 2 tazze di zucchero, ½ tazza di sciroppo di mais, 2 cucchiai di succo di limone appena spremuto, 1 cucchiaino di estratto di menta, qualche goccia di colorante alimentare rosso, olio vegetale da cucina a spruzzo.

Come si preparano: coprite una teglia o un piano da lavoro con carta da forno spruzzata di olio da cucina. Intanto sul fuoco portare a ebollizione in una casseruola coperta lo zucchero, lo sciroppo di mais e mezza tazza d’acqua. Quando bolle, togliete il coperchio e cuocete ancora mescolando per una decina di minuti, o comunque fino a che non sarà caramellato al punto giusto, quindi togliete da fuoco e incorporate l’estratto di menta, il succo di limone e il colorante. Versate lo sciroppo sul piano da lavoro e fatelo freddare non più di 10 minuti, quindi, indossando appositi guanti, iniziate a dare la forma a J ai bastoncini di zucchero, dopo di che fateli freddare a temperatura ambiente. Potete conservarli in un contenitore ermetico fino a una settimana.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail