La spesa di Natale: a cosa non potreste mai rinunciare?

Per qualcuno lo è di più, ma diciamo che un po’ per tutti questo Natale in piena crisi economica è abbastanza difficile. Eppure secondo una ricerca condotta dalla Coldiretti, noi italiano siamo la nazione europea che meno rinuncia alla spesa alimentare, per la quale sborseremo circa 625 euro a famiglia, con un piccolo calo rispetto all’anno scorso, ma sopra la media del Vecchio continente.

Anzi, secondo l’indagine, gli acquisti di generi alimentari per il cenone della vigilia o quello di San Silvestro, per il pranzo di Natale o di Capodanno, per alcuni anche per le tavole del giorno di Santo Stefano o dell’Epifania, supereranno gli acquisti per i regali. Inoltre, per tutti questi appuntamenti mangerecci, alla faccia degli sprechi, tenderemo ancora di più quest’anno a metterci ai fornelli in prima persona anziché comperare piatti già pronti.

E c’è anche chi unisce le due tendenze, scegliendo come regalo prodotti biologici o provenienti da aziende agricole che possano garantire non solo originalità, ma pure genuinità e freschezza. Nel frattempo nei supermercati si vedono già offerte e maxisconti, con panettoni e pandori venduti a due euro e torroni superscontati. L’obiettivo? Arginare la contrazione dei consumi. E voi? C’è qualcosa alla quale non potreste mai rinunciare sulla tavola delle Feste? Fatecelo sapere partecipando al sondaggio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: