Menu della Vigilia: per antipasto, paté di mare

Da oggi e per tutta la settimana approfondiamo le ricette tradizionalmente di magro che possono essere servite per il cenone della vigilia di Natale. E come ogni menu che si rispetti, partiamo con il proporvi un antipasto originale, forse un po’ elaborato, ma che può comodamente essere preparato anche il giorno prima.

Cosa vi occorre per 4-6 persone: 300 g di scampi puliti, 300 g di gamberi, 1 trancio di salmone da 400 g, 150 g di salmone affumicato in fettine sottili, ½ dl di brandy, 1 dl di brodo di pesce, 3 cucchiaini di preparato granulare per gelatina, 3 cucchiai di erba cipollina, il succo di ½ limone, il succo di ½ arancia, 1 dl di panna fresca, 2 porri, 1 cucchiaio d’olio, sale e pepe bianco q.b.

Come si prepara: scaldate l’olio in un tegame e fatevi saltare scampi e gamberi, unite il brandy, aggiustate di sale e pepe e portate a cottura a fuoco basso. A parte bollite il brodo di pesce e scioglietevi la gelatina in polvere, fate freddare. Intanto cuocete al vapore il trancio di salmone, privatelo della pelle e sminuzzatelo. Nel mixer, invece, passate il salmone affumicato con metà di quello al vapore e l’erba cipollina: sistemate questo composto in una ciotola con il brodo di pesce, il succo di limone e dell’arancia e della panna montata. Unite anche gli scampi e i gamberi interi, il resto del salmone al vapore. Mondate, lavate e sbollentate i porri per 3 minuti, quindi divideteli in grosse strisce nel senso della lunghezza, utilizzandole per foderare uno stampo rettangolare in cui verserete l’impasto. Coprite con altro porro lasciando che le strisce fuoriescano dai bordi (le tagliarete una volta che avrà preso la forma) e fate riposare in frigo per almeno 5 ore. Servite a fette.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail