Menu Vigilia: per secondo, filetto di pesce gratinato in salsa d’aragosta

Prima di lanciarci sui dolci della tradizione, concludiamo la nostra cena della vigilia con un filetto di pesce dai sapori equilibrati tra il sale dell’aragosta e il dolce di porro e scalogno. Non possono mancare le patate. Gustatevelo con la calma e la concentrazione che richiedono le preparazioni dei grandi chef che, in questo caso… siete voi!

Cosa vi occorre per 4 persone: 4 tranci di halibut da 200 g, 1 kg di patate, 250 g di scalogni, 4 dl di vino rosso secco, 1 porro, 40 g di burro, sale, pepe, erba cipollina per guarnire. Per la salsa: 2 dl di brodo d’aragosta, 4 dl di panna, 50 g di burro, sale e pepe q.b.

Come si prepara: sbucciate le patate, ricavatene delle palline con lo scavino e lessatele per una ventina di minuti. Più tardi le ripasserete in padella con burro, sale e pepe. Intanto rosolate nel vino lo scalogno a fettine facendolo evaporare e tenete da parte. Appassite la parte chiara del porro tagliato a rondelle con 20 g di burro per 5 minuti. Per la salsa mescolate la panna con il brodo e fatela ridurre sul fuoco di un terzo, poi aggiustate di sale e di pepe e aiutandovi con una frusta incorporate il burro a pezzetti. Insaporite i filetti con sale e pepe, poi friggeteli nel burro appena 3 minuti per lato, coprite ogni filetto con gli scalogni al vino, poi un velo di salsa. Guarnite il piatto con i porri e le patate, completate con erba cipollina tritata e servite.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail