Cucina russa a Natale: la carne in gelatina

Il vostro Natale è troppo caldo? Volete evocare atmosfere davvero gelate come, ad esempio, quelle che in questa stagione si vivono in Russia, dove il termometro scende facilmente al di sotto dello zero? Accomodatevi pure, e ricordate che il piatto delle Feste natalizie a Mosca è questa corroborante carne in gelatina.

Cosa vi occorre: 2 zampe di bue, le labbra, carote, pastinaca, sedano e prezzemolo, qualche foglia d’alloro, pepe nero in grani, aglio e sale q.b.

Come si prepara: mettete tutta la carne assieme alle carote, alla pastinaca, al sedano e al prezzemolo in un tegame, coprite d’acqua e cuocete togliendo via via la schiuma che si formerà. La cottura deve essere in un primo momento a fuoco vivace, poi a fuoco basso, per un totale di circa 6 ore. Quando le carote e la pastinaca saranno cotte, toglietele e controllate la cottura della carne verificando se si stacca con facilità dalle ossa. Una quindicina di minuti prima del termine, aggiungete nel brodo il sale, il pepe e l’alloro. Spegnete e filtrate il brodo, a parte sminuzzate la carne privata delle ossa e ricavate dalle carote rondelle a forma di stella che userete come decorazione. Mettete la carne in un piatto abbastanza grande, le carote a stella, coprite con il brodo cui avrete unito l’aglio sminuzzato e conservate in frigo per far rapprendere. Questo piatto si serve con maionese e aceto e si ‘ammazza’ con la vodka.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail