Menu di Natale: per dessert mousse al panpepato

Se non ce la fate più a finire il pasto di Natale con i soliti dolci, alternando al massimo panettone, pandoro e torrone, provate questa mousse delicata che richiama, comunque, la tradizione italiana, data la presenza del panpepato, che sotto le Feste si consuma un po’ in tutte le nostre regioni. Non rimarrete delusi né voi né i vostri ospiti.

Cosa vi occorre per 4-6 persone: 3 uova e 2 tuorli, 40 g di zucchero, 2 fogli di gelatina bianca, 4 cucchiai di kirsch, 50 g di cioccolato fondente, 25 g di burro, 1 cucchiaino di spezie miste, 80 g di panpepato, 250 g di panna fresca. Per la salsa: ½ bicchiere di tè nero forte, 100 ml di succo d’arancia, 4 cucchiai di rum, 8 cucchiai di porto, 1 chiodo di garofano, 1 baccello di vaniglia, 1 stecca di cannella, 50 g di zucchero, 2 cucchiai di amido di mais. Per il caramello: 100 g di zucchero, 2 arance bio, zucchero a velo q.b.

Come si prepara: in un bagnomaria caldo iniziate a montare le uova con i tuorli e lo zucchero usando la frusta elettrica, poi immergete tutto in un bagnomaria freddo e continuate finché anche il composto non sarà freddo. Intanto fate ammollare la gelatina nell’acqua fredda per 15 minuti, strizzatela e scioglietela nel kirsch sul fuoco, quindi unitela all’impasto. Sempre a bagnomaria sciogliete il cioccolato con il burro e un cucchiaino d’acqua, e unite la glassa così ottenuta alle uova e aromatizzate con le spezie. Infine, unite il panpepato passato al mixer e la panna montata, quindi conservate in frigo per almeno 3 ore. Per la salsa, nel frattempo, scaldate il tè con il succo d’arancia, il rum, il porto, le spezie e lo zucchero, a parte sciogliete l’amido in poca acqua e aggiungetelo, portando a ebollizione senza smettere di mescolare. Filtrate la salsa e lasciatela raffreddare. Infine caramellate lo zucchero in fili. È ora di comporre il piatto: servite la mousse coperta di salsa e guarnita con qualche filo di caramello, le scorze d’arancia pelate a filo e lo zucchero a velo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail