Ricette di Natale antistress: dal frigo dritto in tavola


Il momento del Natale, se vogliamo essere sinceri, può essere davvero faticoso, soprattutto per chi si fa carico di cucinare e addobbare la tavola; visto che oscillo tra la voglia di provare ricette elaborate e il desiderio di trovare tutto già pronto, oggi vi propongo qualche idea tratta da un interessante articolo scovato sul sito di Vanity Fair. Lo trovo piuttosto geniale, perché elargisce consigli e trucchi per svoltare una cena di Natale con ingredienti se vuoi ricercati, ma senza incorrere nella trappola della ricetta elaborata, che a volte ti fa arrivare a tavola con un diavolo per capello.

Di cosa stiamo parlando? Di piatti che dal frigo vanno dritti in tavola, senza il minimo sforzo della padrona di casa! Allettante, no? In realtà i consigli in questione sarebbero per ragazze appena ventenni che non hanno idea di come si usi un tegame, ma possono andare benissimo per un qualsiasi adulto già appesantito dai festeggiamenti e in vena di gastronomia alternativa. Allora passiamo al sodo e vediamo la lista della spesa last minute, per fare provvista e non pensarci più fino al 25 dicembre:


  • Una bottiglia di vino bianco e formaggio, con l'accorgimento di bere il vino in una tazza da caffè

  • Tonno con mayonese e del pane, e se volete dare un tocco speciale, mangiate il tonno con delle bacchette cinesi

  • Dei carciofi tiepidi con qualche goccio di limone, per rinfrescare la bocca dopo il lauto banchetto!

  • Una confezione di gelatina o di mousse alla frutta

  • Una bottiglia di champagne e dello sciroppo al mirtillo, più qualche mirtillo fresco o surgelato per il cocktail finale

Che ne dite, è abbastanza elementare come cena natalizia? Siamo d'accordo che siamo sulla semplicità più estrema, ma la trovo davvero un'idea carina, da provare soprattutto dopo il grande - e magari pesante - pranzo in famiglia, e da gustare insieme a pochi intimi.

Via | Vanity Fair

  • shares
  • Mail