La cucina del riciclo: la torta rustica di ananas

Il grosso delle Feste è ormai passato e tutti pensiamo a come riciclare il panettone o il pandoro avanzati (salvo trovarceli a colazione fino a Pasqua), al limite il cotechino e le lenticchie. Ma a Natale si compera anche un sacco di frutta fresca, magari esotica, che a volte si fa fatica consumare anche perché va a male presto. Quindi, se avete dell’ananas, potete preparare questa magnifica torta ottima per la merenda dei bambini e anche per la vostra, dal momento che, si sa, l’ananas brucia i grassi…

Cosa vi occorre: 1 ananas medio, 300 g di pane raffermo (che anche di quello ne avete senz'altro un bel po'), ½ l di latte, 2 cucchiai di uvetta, 3 uova, 100 g di zucchero, 2 cucchiai di farina bianca e 2 di farina gialla, 1 limone biologico, 1 pizzico di sale.

Come si prepara: ammorbidite l’uvetta nell’acqua e contemporaneamente anche il pane nel latte. Intanto sbattete le uova con lo zucchero, la scorza di limone grattata e il sale, versate il latte rimasti, i due tipi di farina e l’uvetta scolata e strizzata. Sbucciate l’ananas e tagliatelo a fette eliminando il torsolo. Imburrate uno stampo a cerniera e coprite il fondo con le fette di pane leggermente strizzate, quindi coprite con le fette di ananas e le crema, cospargete la superficie di zucchero e infornate a 180° per un’ora. Servire fredda.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail