Cucina russa: il pasticcio di funghi o di carote

Come dicevamo già la scorsa settimana, incedibile a vero, anche la tradizione russa vanta una discreta quantità di ricette light: ad esempio in versione anticiccia si possono preparare anche i succulenti pasticci, basta imparare a preparare l’impasto ‘magro’.

Cosa vi occorre: 1 kg di farina di frumento, 50 g di lievito, 2 bicchieri d’acqua tiepida, ½ bicchiere d’olio, sale e zucchero q.b. Gli ingredienti vanno impastati tutti insieme, poi la pasta va fatta riposare coperta in un luogo caldo prima di stenderla.

Per il ripieno potete usare delle carote tagliate a julienne e fatte scottare nel succo di limone, oppure, ma questo è un po’ meno ‘light’, dei funghi stufati con la cipolla e abbondante peperoncino. Quest’ultimo pasticcio, in particolare, è indicato come accompagnamento per le zuppe ‘bors’ e per le minestre di crauti. Con la pasta in esubero, inoltre, potete realizzare dei fiorellini da spolverare con semi di papavero con cui decorare la superficie.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail