Ricette cinema: la zuppa di porri da Il diario di Bridget Jones

Torniamo ancora una volta al cinema e precisamente alla famigerata, esilarante, cena di compleanno della protagonista del Diario di Bridget Jones, magistralmente interpretata da Renée Zellweger, che, divisa tra due uomini, serve a questa cena un improbabile zuppa di porri ‘turchina’, perché, ahilei, nell’esecuzione della ricetta, in mancanza d’altro, aveva usato del filo da cucito blu per tenere uniti i porri. Chi di noi, almeno una volta, non ha combinato in cucina un disastro del genere? Per evitarlo, almeno se intendete preparare una squisita zuppa di porri, eccovi una ricerca che non prevede che essi vengano legati in alcun modo…

Cosa vi occorre: 8 porri di media grandezza, 1 cipolla media, 1 carota grande, 2 coste di sedano, 1 cucchiaino di sale, ½ cucchiaino di pepe nero, ½ tazza di burro, 1 patata piccola, ½ bicchiere di vino bianco, 3 tazze di brodo di pollo, 3 tazze d’acqua, qualche foglia d’alloro, ½ tazza di panna fresca, qualche cucchiaiata di farina, prezzemolo tritato.

Come si prepara: tritate i porri, la cipolla e la carota, quindi rosolarle nel burro per una decina di minuti, poi aggiungete anche la patata ridotta a cubetti e sfumate con il vino, aggiungete l’acqua e l’alloro. Cuocete fino a che le verdure non saranno tenere (ancora circa un quarto d’ora), poi unite il prezzemolo e fate sobbollire. A parte fate sciogliere 4 cucchiai di burro con la farina e fate dorare per 3 minuti, quindi aggiungete via via brodo. Frullate la verdura nel mixer e incorporate con il resto, unite la panna e aggiustate di sale e di pepe. Questa zuppa è ottima se preparata anche un paio di giorni prima di servirla, comunque al momento riscaldatela aggiungendo acqua, se necessario.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail