Ti ci porto io - La seconda puntata dedicata alla Sicilia

sicilia

La seconda puntata di Ti ci porto io era dedicata alla Sicilia; un viaggio gastronomico succulento che ha visto il suo inizio nella Valle dei Templi ad Agrigento, con i cavatelli all'agrigentina e la salsa di pomodoro pizzuttello e melanzane fritte. Da lì breve incursione al Monastero di Santo Spirito ad assaggiare il cous cous dolce, una delizia per gli occhi che già il colore verde vivo ti fa venire un'acquolina in bocca!

Gianfrano Vissani e Michela Rocco ci hanno fatto vedere anche mercato del pesce di Mazara del Vallo, hanno incontrato uno degli ultimi nassaroli, che fanno a mano le ceste in paglia per catturare gamberi e aragoste; e quindi sono andati a vedere i passaggi fondamentali per fare il cous cous originale, visto che Mazara è una città con un forte influsso magrebino. A Marsala invece c'è stato il tour guidato nelle antiche cantine Florio, e la ricetta a tema sono stati gli involtini di lampuga ripieni di un trito a base di mollica di pane, prezzemolo, scorzette di arancia e limone, pinoli e capperi, serviti con una riduzione a base del liquore del posto, il Marsala appunto.

Tappa d'obbligo poi nelle saline a vedere come si fa riposare il soffio di sale, e non poteva mancare neanche un focus sulla caponata; il consiglio dell'esperto? Se esagerate con l'aceto riaggiustate con lo zucchero, e viceversa. Ultima stazione a Monte Erice per sciogliersi davanti al panorama gustando le famose Genovesi di Maria Grammatico, dei dolci a base di pasta frolla, ripiena di crema di crema pasticcera, la cui ricetta originale risale a delle antiche monache che però non hanno mai voluto rivelare il segreto delle proporzioni degli ingredienti. Sarà che la Rocco c'ha sempre fame -come dice lei- ma me è venuta volgia di assaggiare tutto, ci vediamo con la ricetta provata dei cavatelli al sugo di melanzane.

  • shares
  • Mail