Prodotti tipici: il rustico leccese

rosticceria lecce
Prima di trasferirmi dal mio piccolo paesino pugliese al Nord, per me la parola "rustico" (nel senso alimentare del termine) aveva solo e soltanto un significato e ci associavo solo un'immagine: quella del rustico leccese, prodotto tipico di Lecce e provincia, da mangiare al volo, così per strada.

Fiore all'occhiello della rosticceria salentina, il rustico fa parte di quelli che io, ma non solo io, definisco come "street food", ovvero prelibatezze tipiche da gustare in piedi, mentre si cammina (credo di non aver mai mangiato un rustico da seduta). Ma veniamo al dunque: cos'è il rustico leccese e qual è la sua peculiarità?

Altro non è che l'incontro tra due dischi di pasta sfoglia, uno più grande e l'altro più piccolo, con un ripieno filante di mozzarella, besciamella, pomodoro, pepe e noce moscata. E' cotto al forno, dopo aver spennellato la superficie superiore con tuorlo d'uovo. Nel leccese lo potete trovare in qualsiasi bar, forno, rosticceria e si mangia davvero a qualsiasi ora del giorno, e della notte! Da una decina d'anni ormai (o anche più) si può trovare anche in altre varianti, diverse da quella classica al pomodoro: coi wurstel, prosciutto e formaggio o ricotta e spinaci.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail