Cucinare con il tartufo: le penne terribili

Non so a voi, a me l’inverno viene una gran voglia di tartufo, che ben s’accompagna con preparazioni saporite e per forza un po’ caloriche. Cominciamo oggi, quindi, un breve viaggio nel mondo di questo pregiato tubero, esistente in natura sia nero che bianco, del quale impareremo ogni volta una cosa nuova, ma soprattutto scopriremo i fantastici prodotti in vendita aromatizzati al tartufo e sperimenteremo insieme come adoperarli in cucina. Oggi, mentre proviamo questo profumatissimo pecorino aromatizzato al tartufo nero, apprendiamo che il termine tartufo deriva dal latino ‘terrae tufer’, cioè escrescenza della terra.

Cosa vi occorre per 5 persone: 600 g di penne rigate, 30 g di tartufo nero (oppure 50 g di salsa al tartufo nero), 1 spicchio d’aglio, 1 peperoncino, 500 g di funghi porcini freschi secchi, pecorino al tartufo q.b.

Come si preparano: lessate le penne in abbondante acqua salata. Nel frattempo scaldate un filo d’olio in una padella capiente, fatevi saltare l’aglio e il peperoncino, quindi rosolatevi i funghi, se secchi dopo averli fatti rinvenire in acqua tiepida. Quasi a fine cottura aggiungete la salsa al tartufo, oppure il tartufo grattato oppure tagliato in lamelle e ripassatevi per qualche minuto la pasta scolata al dente. Servite la pasta calda polverizzata con pecorino al tartufo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail