Ricette regionali: ciuppin, ovvero zuppa di pesce genovese

zuppa di pesce genovese
Il termine ciuppin deriva dal dialetto genovese "suppin", che vuol dire zuppetta; il nome si riferisce, quindi, al brodetto di pesce misto, anche con molluschi e crostacei, che i pescatori si preparavano in barca dopo la pesca, usando il pesce di scarso valore che non veniva venduto. Per questo la definizione degli ingredienti non è mai fissa: si fa con quello che si trova.

Gli ingredienti sono: 1,5 Kg di pesce misto (scorfano rosso, sarago, gallinella di mare, triglie), 1 cipolla dorata, 1 carota, 1 costa di sedano, 2 spicchi d'aglio, 1 bicchiere di vino bianco secco, 3 pomodori maturi (o una scatola di pelati), prezzemolo, olio evo, pane casereccio, sale e pepe.

Preparate il sughetto, sbollentando i pomodori e poi tagliandoli a pezzi. Intanto affettate finemente cipolla, carota, prezzemolo ed aglio. Tagliate il sedano a rondelle e rosolate tutto in una padella con dell'olio per 3-4minuti. Irrorate col vino e poi unite i pomodori; salate e pepate e cuocete per 10 minuti. In una casseruola fate bollire 1,5 l di acqua; nel frattempo pulite i pesci, lasciando le lische più grosse e togliendo le teste. Aggiungete il pesce nell'acqua, iniziando da quelli con le carni più sode. Riportate ad ebollizione e cuocete per altri 20 minuti. Passate la zuppa di pesce nel passaverdure, insieme al brodo; poi rimettete in acsseruola ed allungate con altra acqua. Disponete nei piatti assieme a delle fette di pane tostato e spolverizzate col prezzemolo tritato.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail