Un libro europeo per la cultura culinaria

culinariaIl Consiglio d'Europa punta sulla tradizione culinaria come mezzo d'integrazione tra le diverse nazioni europee, e pubblica il libro "Identita', diversita' e dialogo attraverso la cultura culinaria europea".

Più che una pubblicazione gastronomica, il libro ha un taglio sociologico, col contributo e l'analisi di 40 paesi europei, curata da Darra Goldstein e Kathrin Merkle.

La parte italiana è stata curata da Viviana Lapertosa ed anche l'introduzione è italiana, a cura di Fabio Parasecoli del Gambero Rosso.

504 pagine, 228 illustrazioni, 49 euro per "rivalutare la cucina come vero patrimonio culturale di ogni paese perché ne trasmette facilmente la tradizione popolare, rispecchia piu' di qualsiasi altra analisi culturale l'evoluzione di una società e rivela le affinità tra paesi ritenuti erroneamente diversi".



La parte italiana viene trattata attraverso l'aspetto "cinematografico", che più volte ha portato sul grande schermo il rapporto degli italiani con il cibo. Da Totò ad Albero Sordi, da Visconti a Moriconi.

  • shares
  • Mail