Le più belle pasticcerie viennesi in cui gustare i dolci austriaci

Le pasticcerie viennesi sono molto belle e propongono prodotti squisiti. Queste sono le più belle secondo noi di Gustoblog.

Le più belle pasticcerie viennesi in cui gustare i dolci austriaci

Vienna è un vero Paese dei balocchi se amate le pasticcerie: ce ne sono di splendide sia dal punto di vista dell’arredamento e della cura dei particolari che, ovviamente, per quel che riguarda i dolci in sé.

L’Hotel Sacher è senza dubbio tra i punti più celebri per gustare la pasticceria viennese e, in particolare, la Sacher Torte originale. C’è poi la Pasticceria Demel, nei pressi del Palazzo Imperiale. Oltre a gustare i dolci classici (tra cui vi consiglio il Punschkrapfen, un dolce realizzato con i ritagli della Sacher, imbevuto di rum e ricoperto di una glassa rosa) fate un giro per il locale: al piano terra potrete ammirare il laboratorio ed essere inebriati dal profumo dello zucchero lavorato; i piani superiori sono molto belli e rendono perfettamente l’idea che molti di noi hanno delle pasticcerie viennesi, e cioè locali molto curati e raffinati. Il servizio è prestato solo da donne vestite di nero, com’era tradizione ai tempi dell’Impero.

Per rimanere in tema di pasticcerie eleganti, Leschanz merita una visita. Nata da un ex dipendente di Demel è ricavata in un antico negozio di bottoni e di questo ha mantenuto tutto l’arredamento, con i cioccolatini presenti nei cassetti di cui è pieno il locale. Da notare che diversi cioccolatini sono realizzati proprio a forma di bottoni.

Le più belle pasticcerie viennesi in cui gustare i dolci austriaci

Molto bella è Zum Schwarzen Kameel, ovverosia Al Cammello nero una pasticceria che ha anche degli ottimi stuzzichini salati. Vi consiglio di assaggiare i crostini con prosciutto cotto e salsa di rafano: spettacolari. Non dimenticate di fare un salto al negozio accanto alla pasticceria: piccolo, si presenta come una e vera propria gioielleria dei dolci. Mi sono lasciato attrarre dalla miriade di composte e marmellate che sono in vendita.

Moderna ed elegantissima è la pasticceria Orlando di Castello, tutta in bianco con un lounge bar veramente invitante. Diametralmente opposto è il Cafè Korb che presenta un arredamento vintage, che sembrerebbe dimesso ma è studiato. È un punto di ritrovo per gli amanti dell’Apfelstrudel: secondo gli intenditori, infatti, nessun locale di Vienna ha gli strudel di mele migliori. È un locale in cui si può fumare e non è un caso che come biglietti da visita diano delle scatole di fiammiferi.

Una menzione speciale merita la catena di pasticcerie Aïda, che ha visto la luce nel 1925. Tutte in rosa le pasticcerie Aïda erano un punto di ritrovo delle donne viennesi. Oggi ci sono anche camerieri maschietti, ma in origine erano solo donne. Una particolarità di queste pasticcerie è che se si ordina il caffè lo si avrà in automatico con la panna: mentre nelle altre pasticcerie si deve chiedere se si vuole la panna, nelle Aïda si deve dire se non si vuole la panna!

Incredibile varietà di dolci, con prevalenza torte, e cioccolatini si trova nelle pasticcerie Oberlaa. Da sottolineare che in queste pasticcerie si trovano prodotti senza glutine, senza lattosio e senza uova: un valore aggiunto che certo non guasta. Curiosamente la pasticceria Oberlaa che ho visitato io si trova presso la vecchia piazza della farina: ironia della sorte, non trovate? Laddove prima era il regno incontrastato della farina e del glutine oggi vede nascere una pasticceria che presta attenzione a chi non può mangiare glutine.

L’ultima pasticceria che vi segnalo è una vera chicca: è Süssi, la prima e unica sala da the francese che c’è a Vienna. L’ambientazione è curatissima ed è un omaggio alla Principessa Sissi. Il locale è piccolo, ma offre una sbalorditiva selezione di dolci, soprattutto mousse realizzate con oltre centocinquanta tipi di cioccolata diversa!

Prima di chiudere una segnalazione per coloro che preferiscono la pasticceria da forno: cercate i negozi Joseph Brot, che preparano pane e dolci biologici. Diversi ristoranti servono il pane di questo forno ed è tra i più buoni che io abbia mai assaggiato. Ma se camminando per Vienna trovate un negozio entrateci: sarete avvolti da un fragrante profumo di pane e vi verrà l’acquolina in bocca nell’ammirare la pasticceria da forno che fa la sua bella figura al bancone.

Un sentito grazie ad Alexa Brauner che con competenza e professionalità mi ha accompagnato nelle varie pasticcerie di Vienna facendomi apprezzare le peculiarità di ognuna.

Foto | ©WienTourismus / Peter Rigaud – ©WienTourismus / Heinz Angermay (Coffeehouse: Demel)

  • shares
  • Mail