Vigne wireless

L'International Herald Tribune riporta la notizia di come in California si usino sistemi wireless per il controllo delle vigne [via Wirelessweblog].

Scheid, un viticoltore di Monterey, mette a disposizione dei propri clienti il monitoraggio delle viti tramite il programma VitWatch, che funziona via Web.

Tre webcam inviano le immagini delle vigne, due sono fisse ed una può essere comandata per muoversi lungo i filari come si desidera.

Sono alimentate con energia solare ed inviano le immagini ad un server tramite una rete wireless che copre i 2.300 ettari d'estensione delle vigne.

Il cliente può controllare le webcam per verificare lo stato dei grappoli.

Il sistema lascia perplessi gli esperti, per i quali il contatto con l'uva rimane comunque un elemento fondamentale dell'analisi del grado di maturazione e dello stato degli acini.

VitWatch ha anche molte altre applicazioni: consente di aggregare i dati provenienti dalle stazioni meteo disseminate sulle proprietà e di controllare il flusso d'acqua d'irrigazione.

I dati possono essere consultati anche da palmari e portatili connessi wireless.

Lo stile europeo della viticoltura è diverso, anche per le differenti orografie: le vigne sono più piccole di quelle americane, e questo consente ai coltivatori europei di potersi affidare ancora ai metodi di controllo tradizionali.

  • shares
  • Mail