Ricette cinema: i peperoni alla turca di “La sposa turca”


Cahit e Sibel s’incontrano in una clinica psichiatrica: entrambi sono immigrati turchi che vivono in Germania, entrambi hanno alle spalle famiglie tradizionali ed entrambi, anche a causa loro, hanno tentato il suicidio. Entrambi, inoltre, sanno che l’unica via per liberarsi della ristrettezza di vedute parentale sia il matrimonio: decidono, dunque, di metterne su uno fittizio all’interno del quale, poi, ognuno, potrà fare quello che vuole. Non hanno fatto i conti, però, con l’attrazione che provano l’uno per l’altra e che cresce fino a diventare un amore folle… “La sposa turca” è un bel film che racconta i problemi di integrazione degli immigrati turchi che in Germania sono particolarmente numerosi. E turchi, preparati secondo la ricetta tradizionale, sono anche i peperoni che la pseudocoppietta si cucina appena dopo il matrimonio.

Cosa vi occorre: 8 piccoli peperoni sia verdi che rossi, ½ tazza d’olio d’oliva, 1 cipolla piccola, 1 tazza di riso a grani corti, 1 grosso pomodoro, 2 cucchiai di menta fresca tritata, 2 cucchiai di pinoli, 2 cucchiai di zucchero, 2 tazze d’acqua, fette di limone, sale e pepe q.b.

Come si preparano: soffriggete in un filo d’olio la cipolla tritata, poi aggiungete il riso e fatelo tostare, infine anche la menta, i pinoli e il pomodoro a dadini. Saltate il tutto aggiustando di sale e pepe, poi unite lo zucchero e pian piano l’acqua portando a cottura il riso: ci vorranno circa 15 minuti. Fate raffreddare, dopo di che con questo ripieno farcite i peperoni dopo averli privati della calotta, dei semi e delle venuzze interne. Rosolateli, a questo punto, in acqua o in olio dentro una padella capiente, quindi serviteli coperti con fette di limone e, come contorno, una bella insalata. Potete variare il ripieno aggiungendo carne o pesce.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail