Inedit, la blasonata birra creata da Ferran Adrià è solo una Blanche

inedit

Dalla mia cantina, piena per metà di birre, ogni settimana afferro, praticamente alla cieca, una bottiglia e mi siedo sola con lei per imparare a conoscerla. A volte mi capitano cose favolose, altre volte cose sicuramente da rivedere, la scorsa settimana mi è successo invece un caso abbastanza "strano". Vi spiego.

Ho "preso per il collo" dalla mia cantina una bottiglia di Inedit, la birra prodotta da Estrella Damm su ricetta di Ferran Adrià, il famosissimo chef di ElBulli, ed i suoi fidati sommelier. La birra ha solo una stella come etichetta, ma viene venduta con un piccolo libretto a colori attaccato al collo della bottiglia. Dentro si narra di come sia nata la ricetta, definendo la birra "mai creata prima". Mi sono abbastanza incuriosita! Continuo a leggere e trovo che si tratta di una birra lager con aggiunta di birra di frumento e mi domando di cosa stiano parlando. Curiosa, non leggo oltre e apro la bottiglia.

La birra nel bicchiere è bella: ha una schiura presente, bianca, con grana bolle media, ma di poca persistenza. Giallo oro, opalescente. Al naso è evidente una nota citrica che ricorda bene gli agrumi, lievi sentori di trebbia e grani freschi, si percepisce una sensazione speziata e floreale. Mi ricorda il bouquet di uno stile preciso, ma mi riservo di berla prima di decidere. In bocca è leggermente acidula, fresca, di corpo leggero, poco frizzante. Nel retrogusto tornano le sensazioni citriche e speziate. Una birra molto "soft" senza eccessi, forse volutamente così per conquistare più palati possibili. Alla fine dell'assaggio non ho dubbi: anche se la birra è ben fatta, si fa bere con piacere (ma insomma, non la ricorderò per sempre), quanto scritto nel libretto che l'accompagna è davvero pessimo. Si tratta, infatti, semplicemente di una Blanche, stile caratterizzato da una percentuale di frumento non maltato assieme al malto d'orzo e dall'uso di cordianolo e arancia amara. Insomma, la birra sarà anche gradevole, ma definirla "mai creata prima" mi lascia senza parole.

Foto | Estrella Damm

  • shares
  • Mail