Festa del papà: 10 ricette per quelli… in attesa di diventarlo


Concludiamo oggi le nostre proposte di menu per l’imminente festa del papà con coloro che papà non sono ancora o almeno non sanno di esserlo. Mi rivolgo a voi, donne che siete in attesa di un bimbo: se ancora non lo avete detto ai vostri partner il 19 marzo potrebbe essere un’occasione da far diventare indimenticabile, oppure, se glielo avete già detto, beh, nulla vi vieta di festeggiare un papà che di fatto lo è già anche se non può ancora stringere un frugoletto tra le braccia!

Il menu, in questo caso, dovrà per forza di cose rispettare il vostro stato di attesa (non di malattia): meglio, quindi, lasciar perdere salumi e formaggi fatti con latte crudo e ottimi insaporitori che, ahimè, non vanno molto d’accordo con la gravidanza, come il prezzemolo e il peperoncino, mentre libero sfogo a verdure ricche di vitamine, meglio ancora se di stagione: su creme e vellutate avete solo l’imbarazzo della scelta della ricetta, ma andrà benissimo anche un classico minestrone.

Se ritenete che questi piatti siano troppo punitivi per il vostro lui, allora vi propongo un piatto unico in equilibrio tra gusto e salute: la quiche di carciofi e patate novelle, oppure, se preferite cimentarvi con un primo, il risotto agli asparagi (che sono primizie) e burrata.

Ricordate che anche il pesce farà benissimo al vostro bambino (e anche a vostro marito), basta saperlo scegliere e, ovviamente, evitare il crudo: oggi si parla tanto di quello proveniente dall’Alaska, che pare sia davvero incontaminato, ma comunque sia eccovi la ricetta del sempreverde tortino di alici.

Attente a non ingrassare troppo, ma al termine di questa cena il dolce è d’obbligo: se la torta di carote all’americana vi sembra troppo ‘originale’, optate per una classica torta di mele, magari arricchita da qualche goccia di Calvados, oppure, se siete davvero romantiche, ci sono le meringhe al caffè, il cui lunghissimo tempo di preparazione può far da metafora alla lunga e dolcissima attesa che la vostra coppia sta vivendo. Infine non dimenticatevi il brindisi: una volta tanto ci vuole lo champagne.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail