Come fare il patè di olive in casa e i consigli per conservarlo

Ecco come preparare un gustoso patè di olive in casa e tutti i consigli per conservarlo al meglio.

Il patè di olive è una preparazione davvero sfiziosa e versatile. Non solo questa salsa è perfetta da impiegare come condimento su bruschette e crostini gustosissime e molto estive, per tartine da farcire a piacere e da offrire sul ricco buffet dell'aperitivo, ma si può utilizzare anche per insaporire e creare un gustoso primo piatto a base di pasta calda o fredda. Potete prepararlo sia con le olive verdi che nere, anche se quest'ultime per me si adattano meglio a questa ricetta; se preferite potete anche dare al vostro patè una leggera nota piccante, per renderlo ancora più saporito, o ancora arricchirlo con acciughe, tonno o un altro ingrediente a piacere. Vediamo allora come si prepara il patè di olive e come si deve conservare al meglio in casa per mantenere tutto il sapore nel tempo.

Gli ingredienti

  • 400 gr di olive nere snocciolate
  • 150 ml di di olio extra-vergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • uno spicchio d'aglio
  • peperoncino

Come si prepara

Prendete le olive, e lavatele dalla salamoia. Su un tagliere di legno tritatele finemente. Versatele poi in una terrina e condite con un pizzico di sale, insaporite con uno spicchio d'aglio tritato finemente, sale, pepe, olio extra-vergine di olive e il peperoncino a piacere. Mescolate bene.

Prendete il boccale del mixer e versate tutto il composto. Fate andare a velocità sostenuta fino a quando non avrete ottenuto una crema di consistenza non troppo liquida. Il patè sarà pronto quando la crema sarà uniforme. Lasciate riposare in frigo il patè di olive coperto con cura con una pellicola. Servite poi in ciotoline per salsa se volete proporlo come condimento per l'aperitivo, su bruschette o con la preparazione che più preferite.

I consigli per conservare il patè di olive

Volete preparare più patè da conservare in frigo e poi impiegare secondo necessità? Siete particolarmente golosi di questa sfiziosa ricetta? Nessun problema, preparatene in abbondanza, anche il doppio o il triplo del necessario. Mi raccomando però, quando il patè sarà pronto, conservatelo ben chiuso in un vasetto di vetro ermetico (come quelli da conserva) e consumate preferibilemente entro due settimane.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail