Come fare i tacos di pesce di I love you, man

In una delle sue serate senza la futura sposa Zooey, Peter, che sta imparando a provarle tutte e a godersi la vita prima di legarsi definitivamente a una donna, si gusta un ottimo piatto di tacos di pesce col suo nuovo amico Sydney.

È un po’ il contrario della classica commedia americana in cui lo scapestrato di turno tutto amici, sesso, droga e rock & roll mette la testa a posto e l’happy end è costituito dal matrimonio con la donna della sua vita, il film “I love you, man”, in cui il protagonista Peter, ‘girlboy’ da sempre, sulla soglia dell’altare si accorge, invece, di non avere un amico cui chiedere di fargli da testimone. Così inizia a frequentare Sydney, un pianificatore finanziario molto edonistico che lo inizia al lato godereccio della vita. Gli esiti saranno come sempre tragicomici, ma l’happy end ci sarà: ricordatevi che è una commedia!

Cosa vi occorre: 1 kg di pesce bianco (tipo branzino, merluzzo ecc.), 3 uova, 1 cucchiaio d’acqua, 1 tazza di pangrattato, 1 tazza di farina, 2 cucchiai di sale, 4 cucchiai di coriandolo tritato, 4 cucchiai di cipolla rossa finemente tritata, 1 avocado tagliato a cubetti, 2 pomodori a cubetti, 1 peperoncino tritato, un po’ di cavolo verde o rosso tritato, 3 cucchiai di succo di limone, 1 cucchiaio d’olio, 1 confezione di tortillas.

Come si preparano: dopo averlo pulito, tagliate i filetti di pesce a striscioline sottili, passateli nella farina cui avrete unito il sale, nelle uova sbattute e poi nel pangrattato, quindi metteteli a riposare in frigorifero. Preparate la salsa di avocado unendovi i pomodori, la cipolla, il coriandolo, il peperoncino e il succo di limone e lasciando a marinare coperto in frigorifero. Intanto friggete il pesce nell’olio bollente e mettetelo sulla carta assorbente a sgocciolare. Scaldate le tortillas in forno, poi sopra ognuna preparate un letto di cavolo tritato condito con il restante succo di limone e coriandolo, aggiungete qualche pezzetto di pesce, coprite con la salsa di avocado, arrotolate e servite.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail