Torte salate, la schiacciata di cavolfiore

Schiacciata di cavolfiore

Una delle torte salate che preferisco è la schiacciata di cavolfiore. Una preparazione di origine catanese, che non prevede come la maggior parte delle altre torte, una base di pasta sfoglia o briseè, ma una pasta preparata con farina di grano duro che la rende rustica quanto basta. Il ripieno? Anche se la versione tradizionale vorrebbe la salsiccia insieme al cavolfiore, in questo caso troviamo le acciughe ed il formaggio primo sale, una combinazione di sapori perfetta.

Ingredienti: 600 g di farina di grano duro, 1 cubetto di lievito di birra da 25 g, 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva, 1 bicchiere di acqua tiepida, 200 g di formaggio primosale, 1 cavolfiore di medie dimensioni, un paio di acciughe sott'olio, sale e pepe.

Procedimento: versare la farina in una ciotola e mescolarla con il lievito sciolto in 1/2 bicchiere di acqua tiepida. Unire l'olio, l'altro 1/2 bicchiere di acqua e un pizzico di sale. Impastare bene e formare una palla da fare lievitare al coperto per un'ora. Trascorso questo tempo lavorare la pasta e stenderla oleando le mani con 2-3 cucchiai di olio. Lessare il cavolfiore tagliato in cimette per 10 minuti in acqua bollente salata. Versarlo in una ciotola dopo averlo scolato e unire le acciughe tagliate a pezzetti e il formaggio a dadini. Condire con del sale, del pepe e un cucchiaio di olio. Stendere una parte della pasta in una teglia rotonda, bucherellarla e distribuire il ripieno livellandolo. Coprire con la pasta restante avendo cura di sigillare i bordi e cuocere in forno già caldo a 180-200 C° per circa 30 minuti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail