Le taccole in umido per uno squisito contorno

Da noi a Roma si chiamano ‘fagioli corallo’, comunque per tutti, in italiano, sono le taccole. Una verdura un po’ sottovalutata, che invece risulta versatile e piacevole al palato almeno quanto i fratelli maggiori fagiolini. Oggi ce le gustiamo in umido, una ricetta che è davvero ‘la morte sua’…

Ingredienti


  • 800 g di taccole
  • 2 cipollotti
  • 300 g di pomodori maturi
  • 3 cucchiai d’olio
  • sale e pepe q.b.
  • Procedimento

    Mondate le taccole e spuntatele aiutandovi con un coltello. Intanto pulite i cipollotti, affettateli e lasciateli appassire in un tegame con l’olio, poi unite le taccole e fate insaporire per un paio di minuti. Bagnate con 1 dl d’acqua e fate cuocere coperto e a fuoco moderato per 15 minuti, poi aggiustate di sale e di pepe. A parte sbollentate i pomodori, spellateli, privateli dell’acqua e dei semi, quindi tritateli e uniteli alle taccole per ultimare la cottura con altri 10 minuti sul fuoco, mescolando ogni tanto.

    Foto | Flickr

    • shares
    • Mail