Come pulire gli asparagi e consigli per la cottura

Come pulire gli asparagi? Se ve lo siete chiesti almeno una volta nella vita, ma non avete mai ricevuto risposta, dovendo rinunciare ad usare in cucina un ingrediente tanto buono, ecco i nostri consigli per pulire gli asparagi e cuocerli!

pulire gli asparagi

Pulire gli asparagi non è un'impresa impossibile: basta solo sapere come si fa e in poco tempo e con semplicità potremo avere pronto un ingrediente perfetto per tantissimi piatti gustosi. Sono moltissime, infatti, le ricette a base di asparagi che possiamo preparare con questa verdura fresca.

Per pulire gli asparagi, indossate dei guanti in lattice, perché, come accade quando ci mettiamo a pulire i carciofi, potremo rischiare di avere unghie annerite. Lavate gli asparagi con acqua fredda, lasciandoli in ammollo per un quarto d'ora.

A seconda del tipo di cottura, poi, dovremo proseguire nella pulizia dell'asparago. Se andranno cotti al vapore, andranno pelati con un pelapatate, eliminando l'estremità dura e chiara. Se dovete bollirli, invece, raschiate la superficie esterna, eliminate la parte interiore chiara e dura. Se usati come condimento, vanno sbucciati, eliminando poi il turione bianco, tagliando la punta di ogni asparago e poi dividendolo a metà. Il gambo andrà tagliato a rondelle.

E passiamo ora ai consigli di cottura degli asparagi. I gambi andrebbero cotti in acqua e le punte a vapore, per questo è bene cuocerli in piedi in una pentola alta e stretta, chiudendo bene con un coperchio. In questo modo, in acqua salata, andranno cotti per massimo 15 minuti. Se, invece, dovete cuocere solo la parte superiore, il tempo di cottura scenderà a massimo 5 minuti

Foto | da Flickr di alino1955

Via | Pino Messina

  • shares
  • Mail