Cucinare con il tartufo: gli spiedini di salsiccia e melone


Grazie a Giacomo Morra, ristoratore e albergatore di Alba che per primo fece da ‘talent scout’ al pregiatissimo tubero, dal 1929 la fiera del tartufo bianco cambiò nome in mitica Fiera d’Alba che nel 1933, ancora, diventò la Fiera del tartufo d’Alba, in cui si trovavano altri prodotti eccellenti del Piemonte, come barolo, barbaresco e spumante Asti. Una piccola curiosità: negli anni ’50 all’appuntamento mangereccio si affiancò un concorso di pittura importante e, nel 1967, la rievocazione medievale del Palio degli asini. Oggi concludiamo la nostra panoramica sul tartufo con questo spiedini quasi estivi, fermo restando che gli spiedini sono buoni comunque, qualsiasi cosa ci mettiate!

Cosa vi occorre per 6 persone: 1 melone (in attesa del giallo usate pure quello invernale o bianco), 1 salsiccia al tartufo da 250 g.

Come si preparano: tagliate la salsiccia a rondelline spesse circa 1 cm. Intanto pulite il melone, privatelo della buccia e dei semi e riducetelo a cubetti più o meno della stessa grandezza del melone, quindi preparate gli stecchini alternando salsiccia e melone: sarà un ottimo e fresco aperitivo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail