Ecco la spianata sarda da fare con la ricetta tradizionale

Siete curiosi di scoprire cosa sia e come si prepari la spianata sarda? Ecco la ricetta tradizionale di un prodotto da forno soffice e versatile in cucina

Ecco la spianata sarda da fare con la ricetta tradizionale

Eccoci ad una nuova ricetta regionale, quella della spianata sarda. Appartenente alla tradizione gastronomica sarda e più precisamente della citta di Ozieri, in provincia di Sassari, si presenta come un pane dalla forma rotonda, non molto alto e a ridotto contenuto di grassi. Si mantiene morbido per almeno una settimana, se appositamente conservato al coperto ed è caratterizzato da una consistenza piuttosto elastica.

Così come la spianata romagnola anche quella sarda viene consumata come alternativa al pane in tavola per accompagnare le diverse pietanze, come zuppe e minestre, e formaggi e salumi per un antipasto rustico ed invitante. La spianata andrebbe cotta nel forno a legna ma in mancanza andrà bene quello casalingo impostato ad una temperatura piuttosto elevata, di 250 °C. Ecco la ricetta proveniente da quì

Ingredienti


1 Kg di farina sarda
200 gr di lievito madre
sale

Procedimento

Versare il lievito madre in una ciotola ed unire poca acqua tiepida per stemperarlo. Aggiungere 200 gr circa di farina ed impastare bene. Una volta ottenuto un composto omogeneo dare la forma di una palla, coprirla con un canovaccio e farla lievitare per tre ore circa in un luogo caldo e lontano da correnti d'aria. Adesso versare la farina in una ciotola ed unire l'impasto precedente. Aggiungere tanta acqua tiepida (alla quale avrete unito del sale) quanta ne basta per ottenere un impasto liscio e compatto. Lavorarlo molto a lungo con le mani fino ad ottenere le classiche bolle. A questo punto creare un rotolo e tagliare tante porzioni di impasto uguali della grandezza di una mela. Stenderle con l'aiuto di un mattarello in modo che risultino molto sottili e rotonde, del diametro di circa trenta centimetri. Porre a lievitare al coperto per almeno 3 ore. Cuocere in forno caldo a 250 gradi fin quando iniziano a comparire delle bollicine in superficie.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail