Trendy oggi, big domani

trendy oggi big domaniDal 2004 Vinitaly è fiera di aver ideato "Trendy oggi, Big domani", un'iniziativa sviluppata in collaborazione con Luca Maroni, per far scoprire le nuove aziende che si affacciano al mercato con vini di valore qualitativo altissimo e di convenienza commerciale superiore.

Visitando lo spazio dedicato nel padiglione della Puglia mi sono subito interrogata su come mai vi fossero aziende ormai arcinote, così dopo un breve dialogo con la sommelier, poco cordiale, mi sono indirizzata al desk di Luca Maroni, dove invece, una addetta molto più affabile mi ha spiegato che alcuni nomi noti continuano a stare nel salone ancora per qualche anno perché si trovano bene e c'è un legame consolidato, ma che poi intraprenderanno la loro strada, lasciando spazio ai meno conosciuti.

Con questo scambio di informazioni mi ha anche segnalato un produttore al suo primo salone e che non ha ancora mai venduto una bottiglia di vino, parliamo dell'azienda agricola Poretti, produttori in Verona di un Valpolicella superiore ripasso e di un Amarone che presentavano in fiera. Vino con l'alcol un po' scisso ma qualitativamente già importanti. Questo spazio sembra essere un buon compromesso per avere visibilità e non dover investire troppo. Molti produttori si sono trovati bene e sono stati soddisfatti dall'opportunità che questo salone ha offerto loro. Dal canto mio avrei sicuramente preferito trovare solo nomi che mi erano sconosciuti, ma capisco anche la dinamica interna e dei rapporti umani che possono venire a crearsi nel corso degli anni.

Foto | Alessia

  • shares
  • Mail