Come fare i carciofi sott'olio, la ricetta e consigli per evitare il botulino

Ecco come preparare in casa i carciofi sott'olio unitamente ai consigli per evitare lo sviluppo del botulino

Come fare i carciofi sott'olio, la ricetta e consigli per evitare il botulino

Fare le conserve in casa ha il suo fascino e la sua utilità. Preparare qualcosa di così prezioso da poter poi gustare nel corso dell'anno ed averlo a disposizione nelle occasioni più disparate ha i suoi vantaggi, anche economici, ammettiamolo. Spesso però quando ci si cimenta in preparazioni del genere si deve fare i conti con il pericolo botulino. Batterio anaerobico che si sviluppa con facilità nelle conserve alimentari fatte in casa, nelle quali la sterilizzazione potrebbe non essere stata impeccabile e che potrebbe provocare la contaminazione degli ingredienti rendendoli particolarmente pericolosi per la salute umana.

Ecco perchè nel caso in cui vogliate cimentarvi ad esempio nella preparazione dei carciofi sott'olio, una delle più classiche conserve fatte in casa insieme a quella di melanzane, sarà bene tenere presenti queste dritte. Innanzitutto fare bollire le verdure in acqua (vino in questo caso) ed aceto in grande quantità prima di riporle nei vasetti può costituire una valida precauzione. Sarà poi cura del consumatore verificare che la confezione non presenti alterazioni di sorta, come il tappio gonfio ad esempio, sintomo dello sviluppo di gas all'interno e che la preparazione non presenti cattivo odore o sapore. Ecco come fare i carciofi sott'olio, ottimi come antipasto da accompagnare a salumi e formaggi vari o ad altri ortaggi in conserva.

Ingredienti

25 carciofi
200 ml circa di succo di limone
1 lt di aceto di vino bianco
1 lt di vino bianco
olio d’oliva qb
prezzemolo fresco


Procedimento

Pulire accuratamente i carciofi eliminando le foglie esterne dure ed il fieno interno. Tagliarli quindi in 4 e irrorarli con il succo di limone. Adesso versare in una pentola ampia l'aceto e il vino bianco, unire il prezzemolo. Una volta giunti a bollore unire i carciofi e scolarli ancora al dente. Disporli su un canovaccio pulito e farli asciugare. Posizionarli all'interno dei vasetti di vetro a chiusura ermetica, coprirli di olio senza chiudere i tappi. Farli riposare in un luogo fresco controllando il livello dell'olio ed aggiungendolo man mano per 2-3 giorni. Una volta che l'olio non avrà più bisogno di aggiunte chiudere i barattoli e fare riposare almeno un mese prima del consumo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail