Cucinare a tavola. Fonduta, raclette e pietra ollare

Set per fonduta Cosa c’è di meglio che passare un’allegra serata in compagnia degli amici più cari? Nelle serate più fredde poi fa piacere rimanere in casa, preparare une bella cena e passare qualche ora in compagnia intorno al tavolo imbandito. L’unico neo è il dover fare la spola tra la cucina e la sala da pranzo, per preparare le portate e portare via i piatti sporchi…
Il rimedio c’è e si trova in tre tipi diversi di cucina: fonduta, raclette e pietra ollare. In entrambe i casi, si cucina direttamente in tavola; basterà solo preparare gli ingredienti prima che arrivino gli ospiti e il gioco è fatto.


Di fonduta ne esistono alcune varianti, per cucinare carne o pane nell’apposito contenitore che verrà tenuto caldo per tutta la cena da un fornelletto: nella chinoise bisogna preparare il brodo in cui poi verrà immersa la carne in piccoli pezzi direttamente dal commensale, accompagnando il pasto con sfiziose salse e qualche contorno. Se al brodo si sostituisce l’olio caldo allora la fonduta diventa bourguignonne. Altra variante prevede il formaggio fuso in cui immergere piccoli pezzi di pane abbrustolito.

La raclette, invece necessita di un fornello speciale su cui mettere il formaggio che, una volta fuso, verrà messo su pane, patate e verdure varie. Sulla pietra ollare invece si possono cuocere verdure, carne e formaggio, cospargendo la pietra con olio o acqua e una bella spolverata di sale per insaporire il tutto. Per il dolce rimando a un altro post a base di fonduta e cioccolato. Non resta che sedersi e gustarsi la cena in buona compagnia!

  • shares
  • Mail