Come fare le polpette di riso giapponesi, ecco la ricetta degli onigiri

Per grandi e piccini gli onigiri sono una prelibatezza della cucina giapponese, ancor meglio di sushi e sashimi

Non pretendo che diventiate degli assi degli onigiri (avete visto come li preparano carini, facendo delle faccette o modellandoli a forma di panda in cui le parti scure dell’animale sono fatte da pezzetti di alga?!), ma possiamo provare a preparare degli onigiri classici e senza pretese, ideali per una cena fredda d’estate, direttamente dalle regioni più recondite del Giappone, come sempre con tutto a crudo.

Ingredienti


  • 230 g di filetti di salmone
  • 4 tazze di riso Basmati


  • 6 tazze d’acqua
  • 2 fogli di alga nori essiccate
  • 2 grandi prugne secche tritate grossolanamente
  • 1 cucchiaino e 1/2 di salsa di soia
  • 2 cucchiai di semi di sesamo nero tostato
  • Procedimento


    Mettete il filetto di salmone a marinare nel sale per 2 ore; nel frattempo lavate il riso in acqua fredda, poi lessatelo in una pentola coperta a fuoco medio-alto. Quando l'acqua inizia a bollire, abbassate il fuoco e poi riducete il calore al minimo e cuocete fino a quando tutto il liquido è assorbito dal riso, circa 12-13 minuti. Lasciate riposare il riso, coperto, per 10-15 minuti. Intanto tostate i fogli di nori sulla fiamma alta del gas, e tagliateli trasversalmente in strisce larghe.
    Fate il salmone a pezzetti e conditelo con la salsa di soia. A questo punto bagnatevi le mani con acqua salata per evitare che il riso si attacchi e formate delle palline con il riso, il salmone e le prugne secche tritate. Date alle palline, poi, la caratteristica forma triangolare, poi ‘chiudete’ uno dei lati con una striscia di alga nori. Cospargere di semi di sesamo e servite.

    Foto | Flickr

    • shares
    • Mail