Squisito!, la manifestazione di San Patrignano chiude i battenti

squisito

Tra le tante manifestazione enogastronomiche in Italia, una che ho sempre visitato con piacere è Squisito! a San Patrignano, tra Rimini e San Marino. Evento dedicato ai prodotti di qualità, alla cucina ed al vino, ha sempre ricevuto un grande successo di pubblico e critica. Ebbene, dal 2012 l'evento è stato annullato.

Il comunicato stampa diffuso recita che oltre a doversi fare qualche conto in tasca, gli organizzatori (la comunità di recupero di tossicodipendenti) hanno dovuto analizzare "motivazioni di carattere prettamente sociale e educativo, evidenziate dalla durata e del peso che l’evento ha raggiunto in termini di impatto determinato all’interno della nostra comunità. Più in particolare, la necessità di pianificare, dal punto di vista logistico e organizzativo, le attività collegate nei mesi precedenti, coinvolgendo direttamente i ragazzi della comunità compresi quelli accolti da breve tempo, si è mostrata difficilmente sostenibile e, quindi, compatibile dal punto di vista del percorso educativo e di recupero dalla droga".

Squisito! era nata come manifestazione non solo atta a raccogliere eccellenze, ma anche un modo per far conoscere ai visitatori ed ai media la realtà di San Patrignano, riscuotendo il supporto di diversi privati, istituzioni ed associazioni del campo enogastronomico.

E l'attività di produzione che si svolgeva direttamente nella sede di San Patrignano, adesso che fine farà? E quali sbocchi avrà? mi sono chiesta leggendo il comunicato. Presto detto: "San Patrignano è riconoscente a tutti gli amici, artigiani del cibo, sommelier, cuochi, critici gastronomici, produttori e aziende che ci hanno affiancato con passione, professionalità e sensibilità nel corso di tutti questi anni. Sono migliaia i messaggi di stima e di affetto che abbiamo ricevuto e tanti gli incitamenti ad andare avanti con forza rivolti ai ragazzi della comunità. Per questo, intendiamo mantenere il nome Squisito come paniere di prodotti di eccellenza, ottenuti nella filiera agroalimentare di San Patrignano e che presto saranno disponibili in un apposito sito web in via di progettazione. L’iniziativa sarà integrata con possibili microeventi dedicati agli artigiani del cibo e al mondo della ristorazione di qualità, in fase di definizione e che San Patrignano comunicherà quanto prima."

Non mi sorprende che in questo momento di crisi e allo stesso tempo di esagerazione di eventi enogastronomici, ci siano manifestazioni che decidono di cedere il passo. Ma non mi sarei mai aspettata che una machina organizzativa ormai così collaudata prendesse tale decisione.

foto | la schermata della home page di Squisito! oggi

  • shares
  • Mail