Quali sono i cibi che aiutano l’abbronzatura e come gustarli al meglio

L'abbronzatura è un processo che inizia a tavola. Sì, avete letto bene: ci sono dei cibi, infatti, che aiutano ad abbronzarsi meglio.

L’abbronzatura è sì qualcosa che si fa in spiaggia, standosene tranquillamente sdraiati al sole (almeno quella naturale, non consideriamo quella frutto di lampade e prodotti vari), ma può essere anche aiutata e preparata a tavola. Il cibo, infatti, può darci una mano per avere una tintarella uniforme e intensa. Con i giusti alimenti – cioè con quelli che stimolano la melanina – si potrà avere una pelle ambrata in tempi più veloci, e, visto che parliamo di frutta e verdura, sarà anche più idratata. Ma quali sono questi cibi? Eccoli: carote, meloni, cocomeri, albicocche, fragole, peperoni, lattuga e pomodori.

La dieta abbronzante ha il suo segreto nel beta-carotene, vale a dire in quella vitamina che stimola la formazione di melatonina, pigmento che colora la pelle e la difende dai raggi del sole. La ritroviamo nei vegetali colorati (gialli, arancioni e verdi) e ricordiamo che ha un forte potere antiossidante, che può proteggere la pelle sia dall’invecchiamento cutaneo che dagli effetti dannosi dei raggi UV.

Non dimentichiamo, inoltre, di assumere le vitamine antiossidanti (A, C, E) per una sana abbronzatura: si trovano in abbondanza nelle zucchine, nelle mandorle, nei broccoli, nelle barbabietole e nell’olio extra vergine di oliva.

I cibi che aiutano l’abbronzatura

Questa la lista della spesa, dunque. Ora guardiamo un po’ a come assumere questi ingredienti, non senza prima sottolineare che quelli che vi presentiamo non sono consigli medici e che è sempre bene rivolgervi al vostro medico per una nutrizione sana e completa sotto tutti i punti di vista.

Diamo uno sguardo, dunque, alle verdure prima e alla frutta poi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail