Ecco i fichi con mandorle al forno con la ricetta facile

Ricetta pugliese, tipica della zona del Salento, ecco come preparare queste piccole delizie a base di fichi secchi

Ricetta tipica del Salento, i fichi con mandorle al forno rappresentano una preparazione golosa e poco impegnativa che richiede però del tempo relativo all'essiccazione dei fichi. Questi infatti, una volta colti dall'albero, andranno posti al sole ad asciugare completamente, condizione necessaria affinchè si conservino per diverso tempo senza andare a male. L'accorgimento principale risiede in una supervisione costante, che eviterà che i frutti non si ammuffiscano o non si induriscano troppo.

Ecco i fichi con mandorle al forno con la ricetta facile

Dopo avere disposto i fichi al sole questi dovranno restarci per una decina di giorni. Dovendo stare all'aperto vi consiglio di coprirli con un tessuto simile alla garza, per evitare che vengano a contatto con polvere o insetti. Una volta essiccati saranno pronti per essere farciti con un ripieno profumato e croccante, a base di spezie e mandorle. I fichi così preparati (con il procedimento proveniente da quì) sono ottimi da gustare la sera, al termine della cena, o comodamente seduti sul divano. Provate anche queste 5 ricette con i fichi imperdibili.

Ingredienti

1 kg di fichi
150 gr di mandorle
foglie di alloro qb
scorza di due limoni
chiodi di garofano
cannella qb

Preparazione

Lavare i fichi (sodi, maturi e sani) ed asciugarli con cura lasciando la buccia. Adesso tagliarli a metà e disporli su un tavolo con la parte del taglio rivolta verso l'alto. Dovranno rimanerci per circa 10 giorni: abbiate l'accortezza di girarli un paio di volte al giorno e di conservarli in casa ogni sera. Al termine del tempo necessario farcire ognuno di essi con una mandorla tostata, della scorza di limone e le spezie. Chiuderli bene manipolandoli con le mani e cuocerli in forno caldo a 180°C per 15 minuti circa in una teglia rivestita di carta da forno. Farli raffreddare quindi conservarli all'interno di un barattolo di vetro, alternandoli con le foglie d’alloro. Fare riposare in luogo fresco ed asciutto per almeno 20 giorni prima del consumo.

Foto | Charles Kremenak

  • shares
  • Mail