Il pesto alla ligure di Oldani: lo chef aggiunge il burro alla ricetta tradizionale

Burro sì o burro no nel pesto alla ligure? Chef Oldani ci suggerisce la sua ricetta che però non è proprio quella della tradizione: lui, oltre all'olio di oliva, aggiunge anche un pochino di burro.

Pesto alla ligure con burro o senza burro? Dopo lo scivolone di Chef Carlo Cracco e del suo aglio in camicia nell'amatriciana, ecco che un altro nome illustre della gastronomia italiana ci propone una versione un po' alternativa di una ricetta tradizionale del nostro paese: Chef Oldani, infatti, ammette di mettere un po' di burro nel pesto.

Chissà cosa penseranno i liguri della ricetta del pesto alternativa proposta da Davide Oldani, che si "difende" sottolineando che il burro è present anche in un antico libro di ricette liguri che lui possiede da tempo. Lo chef del D'O sottolinea che

il pesto deve essere fatto con una parte di burro, oltre che con l’olio. Perché quando tu mantechi la pasta lo fai fuori dal fuoco, non sul fuoco. Quindi serve del burro di primissima qualità che si scioglie piano piano e crea anche una salsa leggermente vellutata che è quella che dà succulenza a tutto il piatto. Nel mortaio metto pinoli e noci, e poi li schiaccio. Quindi aggiungo il basilico, e lo pesto in modo da ridurlo alla giusta consistenza. Aggiungo olio evo, una parte, e poi un po’ di burro come vuole la tradizione. Solo così il pesto diventa cremoso. Questa cremosità ci permette di condire la pasta che scoli e di mantenere molto verde anche il pesto finito.

pesto alla ligure

Davide Oldani difende anche il collega Cracco e il suo aglio in camicia nell'amatriciana, sottolineando che ha fatto più che bene: questo ingrediente può dare alla ricetta maggiore eleganza!

Foto | da Flickr di avlxyz

Via | Corriere

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail