Come pulire la trota in casa facilmente

Pulire una trota? Niente di più facile con qualche piccolo trucchetto

puliretrota

Con la vita frenetica che facciamo oggi siamo ormai abituati a comperare il pesce già pronto, eppure basterebbe qualche piccolo trucchetto per, ad esempio, pulire una trota in casa. Innanzitutto vi consigliamo di munirvi di guanti in lattice per evitare cattivi odori sulle mani e delle forbici a lama liscia.

Per prima cosa incidete la pancia del pesce per tutta la sua lunghezza e fate lo stesso all’altezza delle branchie, eliminando le pinne. Ricordate che la testa – soprattutto se andrete a cucinare il pesce in forno – non andrebbe mai rimossa.

Fatto questo, procedete con l’eviscerazione, raschiando per bene con il pollice tutto il fegato amaro attaccato alla spina dorsale: il mio consiglio è di fare questa operazione sotto il getto dell’acqua corrente.

Da qui, poi, se avete scelto una ricetta che preveda solo i filetti di trota e non il pesce intero, potete eliminare anche la testa con attaccata la lisca e le pinne ventrali, ottenendo così i due filetti dai quali toglierete le lunghe spine pettorali e, infine, la pelle.

Foto | Imizael

  • shares
  • Mail