Pizza non lievitata: ecco cosa fare

Cosa fare se la pizza non lievita? Scopriamolo insieme!

Pizza non lievitata

Cosa fare se la pizza non lievita? Come recuperare la situazione? L’impasto della pizza è piuttosto semplice ma ci sono delle regolette che dobbiamo seguire e che ci aiutano ad evitare i disastri. L’impasto della pizza si può fare con il lievito di birra fresco o secco e con quello istantaneo, io vi consiglio i primi due perché permettono all’impasto di riposare e sviluppare il glutine.

Consigli per la lievitazione


    Seguite una ricetta, evitate di andare ad occhio.
    Impastate a lungo il composto in modo che gli ingredienti siano ben amalgamati e che si sviluppi il glutine.
    Mettete l’impasto in una ciotola non troppo grande, trovando resistenza tenderà a gonfiare.
    Coprite l’impasto con la pellicola trasparente e mettetelo lontano dalle correnti d’aria (forno spento o microonde)
    In inverno fate lievitare il panetto nel forno spento con la luce accesa.
    Impastate con l’acqua tiepida (non troppo fredda ma neanche bollente)
    Non usate troppo lievito perché si sente e non è il massimo (al massimo 20 gr di lievito per 1 kg di farina).

Cosa fare nei casi di pizza non lievitata


    Lavorate di nuovo l’impasto aggiungendo un altro po’ di lievito di birra sciolto in acqua.
    Spostate il composto in un posto caldo, ad esempio nel forno spento con la luce accesa.
    Aggiustate la quantità di acqua e farina, se l’impasto è troppo duro non lievita bene.
    Se usate farine integrali e grani antichi aumentate un po’ l’idratazione dell’impasto, cioè usate più acqua perché ne assorbono di più.
    Qualcuno recupera gli impasti fermi aggiungendo un po’ di birra e impastando di nuovo aggiungendo, se serve, altra farina.
    In inverno la lievitazione è più lunga perché le temperature esterne sono più basse quindi non preoccupatevi troppo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail