Il seitan: come si fa in casa con la ricetta passo dopo passo

seitan

Il seitan è un alimento vegetale proteico e versatile che viene ricavato dal glutine del frumento, in altre parole è proprio glutine cotto e aromatizzato che poi si può condire e cuocere come preferite. Il seitan sostituisce la carne per chi segue la dieta vegana e vegetariana e va alternato agli alimenti a base di soia, verdure e legumi. Una eccessiva esposizione al glutine potrebbe scatenare intolleranze quindi il seitan non si dovrebbe mangiare tutti i giorni, è meglio non superare le 2 – 3 volte a settimana.

Ingredienti


    1 kg di farina
    3-4 pezzetti di zenzero
    1 pezzetto di alga kombu
    erbe aromatiche a scelta
    acqua

Preparazione


Prendete una ciotola e mettete la farina e circa 400 – 500 ml di acqua, impastate bene tutto fino ad avere un composto omogeneo ed elastico, formate una palla e trasferitela in una ciotola, copritela con l’acqua tiepida e fate riposare per mezz’ora. Impastate il vostro panetto e sciacquatelo sotto l’acqua corrente in modo da rilasciare l’amido e lasciare solo il glutine, procedete così fino a quando l’acqua non diventerà trasparente. Ci vuole pazienza ma vedrete che pian piano l’acqua diventerà limpida.

Formate un salsicciotto, avvolgetelo con un telo pulito e poi legatelo con lo spago da cucina, mettetelo in un tegame e copritelo con l’acqua aromatizzata con zenzero, alga kombu ed erbe aromatiche, cuocete per un’ora circa.

A questo punto togliete il telo, mettete il seitan nell’acqua aromatizzata e fatelo raffreddare. Tagliate il seitan a fette o a cubetti e cuocetelo come volete, potete fare ragù, cotolette, scaloppine ecc.

Il seitan lo potete conservare in frigorifero per un paio di giorni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail