Pesche ripiene piemontesi con la ricetta spiegata passo per passo

Ecco come preparare le famose pesche ripiene piemontesi con la ricetta originale spiegata dettagliatamente per non sbagliare

Tra i dessert da preparare con la frutta di stagione ci sono anche loro, le pesche ripiene piemontesi. Ricetta appartentente alla tradizione, dalla lunga storia, le pesche ripiene rappresentano una chicca gastronomica di tutto rispetto, nonostante la loro semplicità. Il loro punto di forza sta sicuramente nell’abbinamento con gli amaretti, che ne costituiscono il ripieno gustoso.

La preparazione delle pesche ripiene, la cui ricetta spiegata passo per passo trovate sotto, è semplice e veloce. Si tratta di uno di quei dolci ottimi da servire a fine pasto, da improvvisare anche sul momento. Altre ricette sul tema sono le pesche dolci da preparare con il Bimby e le finte pesche all'alchermes.


Ingredienti


6 pesche grosse
100 gr di amaretti
2 tuorli d'uovo
40 gr di burro
2 cucchiai di cacao amaro
3 cucchiai di zucchero

Preparazione

Pesche ripiene piemontesi con la ricetta spiegata passo per passo

Lavare le pesche, quindi tagliarle a metà ed eliminare il nocciolo. Scavarle per prelevare parte della polpa. Raccoglierla in una ciotola, schiacciarla con una forchetta quindi unire lo zucchero, gli amaretti precedentemente sbriciolati e metà dose di burro, infine il cacao amaro in polvere ed i tuorli. Mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Farcire con quest'ultimo le pesche. Imburrare una teglia da forno quindi porre dei riccioli di burro in superficie e cuocere in forno caldo a circa 200 °C per 25 minuti. Lasciare intiepidire quindi servire.

Per la preparazione delle pesche ripiene si consiglia di utilizzarne di grandi e sode non troppo mature, pena lo spappolamento. In mancanza di pesche fresche la ricetta può essere realizzata con quelle sciroppate. In caso di intolleranza alle uova, i tuorli possono essere sostituiti con del succo di pesca o dello sciroppo.

Foto | megan.chromix

  • shares
  • Mail