L’utilizzo dell’avocado nei nostri piatti è sempre maggiore. Se siete tra quelli che ancora non lo hanno sperimentato, vi consigliamo di iniziare con questi nostri consigli: come scegliere e tagliare l’avocado.

A proposito dell’avocado

Le proprietà benefiche dell’avocado sono molteplici e tra queste c’è la caratteristica di abbassare il colesterolo grazie al fatto che contiene acido oleico, un grasso monoinsaturo.

Inoltre gli avocado sono una buona fonte di potassio, ne contengono persino di più di una banana media! Il potassio è un minerale che aiuta a regolare la pressione sanguigna. Un’adeguata assunzione di potassio può aiutare a prevenire malattie circolatorie, come ipertensione, malattie cardiache o ictus.

E non è tutto: gli avocado sono una buona fonte di vitamina K, fibre alimentari, vitamina B6, vitamina C, acido folico e rame. Una tazza di avocado ha il 23% del valore giornaliero di folati, un nutriente importante per la salute del cuore.

avocado
avocado

Come scegliere l’avocado

Arriviamo ora alle nostre domande: prima di tutto come scegliere l’avocado.

Per selezionare un buon avocado dovrete prenderlo in mano e schiacciarlo leggermente: se è morbido ed elastico è pronto per essere mangiato. Ovviamente dovrete anche accertarvi che non abbia nessuna macchia o ammaccatura marrone e che in generale non sia d colore marrone.

Gli avocado possono essere conservati a temperatura ambiente o in frigorifero.

Se desiderate che l’avocado maturi più velocemente, si può mettere in un sacchetto di carta marrone in un luogo caldo della casa: in questo modo sarà pronto per essere gustato più in fretta.

Come tagliare l’avocado

E dopo averlo scelto, vediamo come tagliarlo.

Prima di tutto vi servirà un coltello con il quale dovrete andare ad affettare l’avocado nel senso della lunghezza partendo dal nodo in alto. Effettuate un taglio fino in fondo e risalite fino al nodo, il tutto in un unico taglio liscio

A questo punto prendete le due parti e torcetele in modo da separare la polpa dal seme. Otterrete così 2 metà di avocado.

L’ultimo passaggio consiste nel togliere il seme.

Usate un cucchiaio e fatelo scorrere lungo i bordi del seme per staccarlo dalla polpa. Se la polpa è ancora dura, potete provare a usare un cucchiaio da pompelmo con le estremità a punta. Ecco pronto il vostro avocado per le vostre ricette.

E per finire ben  7 idee per una colazione con l’avocado

Riproduzione riservata © 2022 - GB

ultimo aggiornamento: 21-07-2022