Cosa c’è di meglio alla sera, tornando a casa infreddoliti, di un bel piatto caldo come una zuppetta valdostana?
Ingredienti e procedimento sono semplici, ma il risultato è sorprendente.
Insomma questa ricetta regionale ci regala un piatto appagante e perfetto per combattere il freddo nella maniera migliore possibile.

La zuppa valdostana è ricca di gusto: si tratta di un primo piatto da poter gustare non solo a cena, ma anche a pranzo e sarà sempre gradito una volta portato in tavola.
La caratteristica di questa zuppetta (ed è questo il motivo per cui la definiamo zuppetta e non zuppa ) è che differisce dalla comune idea che in genere si ha , infatti assomiglia più ad uno sformato.
Il suo sapore e la consistenza vi conquisteranno.

Zuppetta valdostana
Zuppetta valdostana

Zuppetta valdostana: ingredienti

Gli ingredienti per 4 persone:

  • 2 cipolle bianche
  • 1 cavolo verza
  • pane raffermo
  • 8 fettine di fontina valdostana
  • brodo vegetale
  • Pangrattato
  • olio extra vergine di oliva

Come preparare la zuppetta valdostana: la ricetta

Vediamo ora come prepararla.
Mondate la verza eliminando le foglie sterne più rovinate. Dopodiché tagliatella a metà, poi a listarelle di circa un centimetro.

A questo punto affettate sottilmente le cipolle. Versate all’interno di una pentola un filo di olio di oliva e, una volta caldo, unitele.
Quando si saranno imbiondite, unite anche il cavolo verza.
Fate soffriggere il tutto a lungo finché la verza non sarà morbida.

Nel frattempo tagliate il pane raffermo a fette e fatele tostare in forno caldo a 180 °C per circa 10 minuti prestando attenzione a non farlo abbrustolire troppo.
Tagliatelo quindi a pezzetti e trasferitelo in pentola con le cipolle e la verza.
Unite il brodo vegetale aggiungendolo un poco alla volta, quindi proseguite la cottura per un’ora circa.
Il composto dovrà risultare piuttosto asciutto.

A questo punto, in una teglia da forno, create uno strato di pane, poi uno di fontina e verdura ed ancora pane. Continuate con gli strati fino ad esaurimento.
Spolverate con pangrattato (volendo anche formaggio grattugiato)ed irrorate con un filo di olio. Trasferite in forno già caldo e fate cuocere 200°C per 20 minuti, ma abbiate l’accortezza di tenere coperta la teglia con la carta stagnola i primi 10 minuti.

Riproduzione riservata © 2022 - GB

ultimo aggiornamento: 31-10-2022