Le cime di rapa affogate, ecco come prepararle

Le cime di rapa affogate, contorno semplice e veloce appartenente alla tradizione pugliese

Le cime di rapa: o le si ama o le si odia. Particolarmente utilizzate nella cucina pugliese, oggi le vediamo protagoniste di questo contorno semplice ma sfizioso: le cime di rapa affogate. Ottime se accompagnate a secondi piatti a base di carne, le cime di rapa affogate prevedono una preparazione piuttosto veloce alla cui base sta l'utilizzo di pochi ingredienti ma di ottima qualità.

Le cime di rapa affogate, ecco come prepararle

Ottime con le orecchiette, fiore all'occhiello della gastronomia pugliese, le cime di rapa possono essere utilizzate in una serie di preparazioni come ad esempio stufate con la salsiccia o saltate in padella. La ricetta proviene da quì.

Ingredienti

1 kg di cime di rapa pulite
1/2 bicchiere di aceto di vino rosso
1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva
1 spicchio d'aglio
peperoncino
sale


Preparazione

Lavare le cime di rapa e farle sgocciolare ponendole all'interno di uno scolapasta. Adesso in una padella porre uno spicchio di aglio e farlo rosolare nell'olio caldo. Aggiungere anche del peperoncino a piacere. Unire quindi le cime di rapa insieme all'acqua che si porteranno dietro dopo il lavaggio, quindi farle insaporire bene a fiamma non troppo bassa. Una volta asciugatosi il liquido di cottura unire l'aceto e regolare di sale, quindi abbassare la fiamma e porre il coperchio. Continuare la cottura fino a quando le cime di rapa risulteranno tenere.

Foto | Josslyn Mikow

  • shares
  • Mail